Qualche curiosità su American Beauty

Su segnalazione di Barbara Perversi proponiamo questo piccolo articolo comparso su Filmpost.it su alcune curiosità di American Beauty, il bellissimo film di Sam Mendes.

la Redazione

1999, Sam Mendes, preparato da un ottima regia teatrale, debutta al cinema con un film sulla crisi dei valori americani, sull’alienazione e sopratutto su Lester Burnham, Kevin Spacey, che si innamora di una piccola Lolita. Questo fatto gli farà cambiare mentalità e approccio alla vita, con fine ultimo quello di conquistare la ragazza angelo( si chiama Angela, infatti). Ma tanto la trama la conoscete tutti, veniamo ai fatti curiosi.
Cominciamo da cose basilari come il titolo del film: lo sapevate che American Beauty è anche il nome di un tipo di rosa? Ah, e l’ombelico nella locandina non è quella di Mena Suvari ma di una modella

La rosa American Beauty

Avete presente la scena della cena in famiglia in cui Lester lancia un piatto contro la parete? Beh, in realtà Kevin Spacey doveva solo alzarsi in piedi, la scena è stata improvvisata dall’attore che, preso dal momento, fa della scena una di quelle più memorabili

Prima di essere assegnato a Kevin Spacey , per la parte di Lester Burnham sono stati presi in considerazione svariati attori tra cui Kevin Costner, Bruce Willis e  Woody Harrelson.

Il film ha molti omaggi e influenze da altri film: uno su tutti quello a Lolita di Stanley Kubrick. Infatti, oltre al fatto dell’uomo che si innamora di una minorenne, se si fa l’anagramma di Lester Burnham verrà fuori Humbert learns.[1]

Incredibilmente la trama del film si ispira a fatti realmente accaduti: infatti nel 1992 una donna chiamata Amy Fisher sparò alla moglie dell’amante, chiamato Joey Buttafuoco. La cosa più interessante è che lei aveva 16 anni mentre lui 35.


[1] Humbert è lo pseudonimo del professore di mezza età che, nel romanzo di Vladimir Nabokov si innamora di Lolita.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*