I ragazzi del Cinema America riaprono la Sala Troisi

E’ una gioia grandissima, quasi incontenibile, sapere che dopo dieci anni di lotta i ragazzi del Cinema America, capitanati da Valerio Carocci siano arrivati a coronare il loro sogno: e cioè creare un luogo di cultura, un’isola per chi dalla peroferia vuole vivere il cenro di Roma. La Sala Troisi non è una comune sala cinematografica: vuole essere un luogo di incontro e di confronto, dove tutti possano sentirsi a casa, non solo gli amanti del grande schermo, sempre illuminato e aperto, anche quando il proiettore sarà spento.
Fiore all’occhiello del nuovo cinema è l’aula di studio: 150 mq dotati di ogni comfort, con wifi ultraveloce e 45 postazioni (80 con la terrazza) che saà aperta- primo e unico caso in Italia-365 giorni all’anno, 24 ore su 24 e gratuitamente.
Un grazie di cuore a questi ragazzi e l’augurio di riuscire a costruire nel tempo un progetto culturale di grande respiro.

Vedi anche:Jeremy Irons e i ragazzi del Piccolo America

Commenta per primo

Rispondi