59 minuti di piano sequenza in 3D

Poco più di un anno fa venne presentato al Festival di Cannes – sezione Un Certain Regard – un film dal titolo Long Day’s Journey Into Night. Diretto dal regista cinese Bi Gan, il film fece molto parlare di sé soprattutto per via del virtuosismo stilistico con cui è stato girato.
Gli ultimi 59 minuti del film – che racconta in maniera astratta e onirica di un uomo che torna nella sua città natale per rintracciare una donna misteriosa, e deve confrontarsi col suo passato – sono infatti girati in un unico piano sequenza, e in 3D.

Questo trailer, realizzato per l’uscita del film nelle sale americane, che toccherà le principali città degli Stati Uniti a partire dal prossimo 12 aprile, non riuscirà certo a restitutire il senso di stupore riportato da praticamente tutti i critici che lo videro a Cannes, ma sicuramente sarà in grado di darvi un’idea e un assaggio di un film, questo Long Day’s Journey Into Night, che possiamo star moderatamente certi in Italia non vedremo mai.

Informazioni su Letizia Piredda 129 Articoli
Letizia Piredda ha studiato e vive a Roma, dove si è laureata in Filosofia. Da diversi anni frequenta corsi monografici di analisi di film e corsi di critica cinematografica. In parallelo ha iniziato a scrivere di cinema su Blog amatoriali.
Sottoscrivi
Notificami
guest
0 Commenti
Feedback in linea
Visualizza tutti i commenti