Les enfants des autres Venezia 79

di Letizia Piredda

Ha colpito nel segno la regista francese Rebecca Zlotowski attraverso la storia di Rachel, una quarantenne affascinante: la vediamo affermata e battagliera come insegnante e la seguiamo nell’abbraccio avvolgente di un amore, un uomo che da un precedente matrimonio ha una figlia di 5 anni. Non sembrano esserci ombre nella vita di Rachel…Attraverso questa storia condotta con un ritmo incalzante e coinvolgente, la regista si pone e ci pone alcune domande fondamentali che attraversano l’universo femminile.
Come vive una donna la mancanza di una maternità biologica? Si può compensare questa mancanza con una maternità altra? E la storia ci risponde. Ben strutturato il film con l’introduzione di elementi originali sia sul piano visivo che su quello sonoro. Bravi gli attori, tra gli interpreti anche Chiara Mastroianni e, su tutti, brava la protagonista: vale la pena di vedere il film anche solo per quel suo sorriso che si irradia fiducioso per tutto l’arco della vicenda.
Il film proiettato in Sala Grande, é stato accolto dal pubblico con 10’ di applausi!

Les Enfants des autres, 2022, di Rebecca Zlotowski, con Virginie Efira, Roschdy Zem, Chiara Mastroianni, Callie Ferreira. In concorso

Informazioni su Letizia Piredda 142 Articoli
Letizia Piredda ha studiato e vive a Roma, dove si è laureata in Filosofia. Da diversi anni frequenta corsi monografici di analisi di film e corsi di critica cinematografica. In parallelo ha iniziato a scrivere di cinema su Blog amatoriali.
Sottoscrivi
Notificami
guest
0 Commenti
Feedback in linea
Visualizza tutti i commenti